HOME REGOLAMENTO CONSULTAZIONE ISCRIVERSI CONTATTI
 

VADEMECUM

COME SCEGLIERE UN INVESTIGATORE PRIVATO

Proviamo ad individuare alcune semplici regole per scegliere un investigatore privato o una agenzia che si occupi del nostro caso familiare, della nostra attività, azienda, attività commerciale, ente, di un caso importante in ambito penale, oppure, nel caso in cui si cerchi del personale da destinare al controllo (sicurezza) di locali aperti al pubblico e/o eventi.

 
Vademecum
1a Regola
2a Regola
3a Regola
4a Regola

CONTATTACI >

1)

REGOLA
L'Investigatore o l'Agenzia devono essere autorizzati!

La prima regola è la più importante di tutte. Prima di fare qualsiasi cosa dobbiamo accertarci che l'agenzia e/o l'investigatore privato sia autorizzato. Ma come fare?

Innanzi tutto è bene iniziare a piccoli passi:
Primo Passo: cercare un investigatore nella propria zona. Perche'?
Il web è pieno di siti internet di investigatori, basta digitare investigazioni e si aprono migliaia di voci. Purtroppo questo non è un bene. Siti molto strutturati e accattivanti alcune volte sono scatole vuote ed è successo spesso che gli utenti ci accorgessero troppo tardi che:

la struttura non fosse quella rappresentata nel sito;
l'investigatore risulta solo dopo non essere autorizzato.

Negli anni di attività come Associazione di categoria ci sono arrivate tante segnalazioni, tipo:

"Ho chiesto ad un invesigatore di seguire mio marito ma poi è andato da mio marito a dirglielo!"
"Con l'avvocato ci siamo rivolti ad un investigatore. Mi ha chiesto un sacco di soldi ma poi non ha fatto niente!"
"Ho chiamato un investigatore per avere i tabulati telefonici del telefono di mia moglie ma poi ho scoperto che era tutto falso!"
"Ho versato in contanti l'acconto all'investigatore ma poi ho provato a contattarlo e non sono riuscita più a parlarci!"
"L'investigatore mi ha detto che potevo intercettare mio marito per sapere se mi tradiva!"
"Mi sono rivolto ad un investigatore. Ho chiamato l'agenzia di cui mi aveva detto di far parte ma non lo conoscono!"
"Ho chiamato un amico che mi ha presentato una persona che dice di essere stato nelle forze dell'ordine e che ora fa investigazioni anche se e' senza licenza!"

QUESTI SONO TUTTI ILLECITI E NON RAPPRESENTANO LA CATEGORIA!

Quindi il primo accorgimento da seguire è contattare un investigatore della propria zona per poter andare a parlare direttamente in ufficio. In questo modo potremmo vedere di persona la licenza esposta (l'investigatore è obbligato a tenere esposta la propria licenza e la tabella delle tariffe) e verificare l'esattezza del nome della struttura con quello riportato sulla licenza. È cosi' possibile accertarci anche del nome del Titolare.

IMPORTANTE. La sede dell'agenzia è sempre verificata dalla Questura di zona che si assicura che licenza e tabella delle tariffe siano esposte e ben visibili. Se non è così bisogna chiedere delucidazioni.

Se si hanno dei dubbi sull'investigatore o l'Agenzia si puo controllare gratuitamente che l'agenzia sia iscritta al Registro delle Imprese. Una circolare del Ministero degli Interni obbliga tutte le Agenzie ed Istituti di investigazione alla registrazione presso la Camera di Commercio. Se la registrazione non risulta si potranno chiedere delucidazioni oppure rivolgersi dirattemente ad un'altra struttura.

Ulteriore verifica puo' essere fatta contattando la Prefettura di zona, meglio andarci di persona, ufficio licenze Agenzie Investigative (tutte le Prefetture ne hanno uno) e chiedere se la persona (probabile investigatore) è realmente autorizzata. È vero che non sempre tutte le Prefetture sono disponibili a questo tipo di verifica.

Ulteriore verifica si puo' effettuare consultando l'albonazionaleinvestigatori.it controllando sul sito se il nome dell'Agenzia o dell'investigatore risulta iscritto. Nel sito pero' non ci sono tutti gli investigatori autorizzati in Italia ma solo chi si è voluto iscrivere. Pero' potete contattare l'albonazionaleinvestigatori.it tramite email a info@albonazionaleinvestigatori.it o tramite modulo contatti per chiederci se conosciamo quell'agenzia o quell'investigatore.

 

2)

REGOLA
Autorizzazione ok! Ma puo' fare quello che serve a me?

Altra cosa importante da sapere e che non tutti possono fare tutto. Cioe' non tutti hanno una licenza che comprende tutti gli amiti di attività.

Secondo il DM 269 del 2010 art.5 le attività che un investigatore puo' svolgere sono in totale 7, e sono:

a1 Indagini private
a2 Indagini aziendali
a3 Indagini commerciali
a4 Indagini assicurative
a5 Indagini difensive
a6 Attivitą previste da leggi speciali (tipo buttafuori o sicurezza eventi)
b1 Informazioni commerciali

Quindi il Secondo Passo è capire se l'autorizzazione dell'investigatore è inerente alla mia richiesta.

ESEMPIO

Se voglio scoprire il tradimento di mia moglie con l'ausilio di un investigatore privato...da chi vado?

Da uno qualsiasi tanto sono tutti uguali! Controllo se ha la licenza per il punto a1!

Questo diventa quanto mai importante da sapere se si ha bisogno di un servizio in ambito penale. Qundi non tutto possono fare tutto ed è importante accertarmene.

 

3)

REGOLA
Parlo solo con il Titolare!
Prima di parlare su tutto quello che mi serve e riferire fatti personali che di fatto sono dati sensibili è importantissimo che io parli solo con il Titolare perchè è l'unico autorizzato a trattare questo tipo di informazioni.

NO con un addetto qualsiasi
NO con qualcuno imprecisato al call center
NO con la segretaria (tipo:"dica a me che poi riferisco")
NO con intermediari

SI con il Titolare
SI con il Collaboratore detto "Professionale" demandato specificatamente dal Titolare

 

4)

REGOLA
Prima di fare qualsiasi cosa devo firmare il mandato!
Questa è una cosa importante prima di iniziare qualsiasi attività dev'essere firmato il mandato. Il mandato garantisce l'attività per ambo le parti. Il Mandante ha la garanzia che i dati saranno trattati con il rispetto di tutte le norme vigenti. Il Mandatario è titolato a seguire le attività richieste.
 
 
© 2017 tutti i diritti riservati copyright. Privacy Policy SEGUICI SU